Menu Chiudi

Franciacorta, tris di sorrisi – La Rigamonti finisce ko

 

Il Trofeo Bresciaoggi della categoria Allievi si tinge di amaranto. È il Franciacorta a chiudere trionfalmente l’edizione 2019/20 grazie al successo maturato contro la Rigamonti. La finale del «De Rossi» di Iseo si chiude sul 3-0 per la squadra di Marco Romanini, che conquista un altro titolo targato Bresciaoggi dopo aver già messo in bacheca un prestigioso Pallone d’Oro.

Contro una tenace Rigamonti, il Franciacorta sblocca il risultato grazie a Berna, raddoppia con Bertuzzi in avvio di ripresa, per poi chiudere definitivamente i conti nel finale grazie a Ferraresi.

In avvio è il Franciacorta a farsi preferire rispetto ai citizens. E alla prima occasione gli amaranto possono già festeggiare. Scarsi guadagna una punizione da posizione interessante, Bertuzzi scodella al centro per Berna che prende il tempo a Olivari per superare di testa il portiere avversario sul palo lontano, Rossi interviene ma non basta per evitare il vantaggio.

La Rigamonti rischia di capitolare nuovamente pochi minuti più tardi sugli sviluppi di un’altra punizione. Questa volta Bertuzzi prova la conclusione diretta, ma la palla sfiora l’incrocio.

La risposta dei ragazzi di Archetti è concentrata nella conclusione da distanza ravvicinata di Ologungibiri che trova sulla sua strada un super Roveglia. Un piccolo break per la squadra cittadina, perché poi il pallino del gioco torna saldamente nelle mani del Franciacorta. E in avvio di ripresa arriva anche il gol del raddoppio. Il protagonista è ancora Bertuzzi che, dopo essere scappato a Bradu, prova una conclusione sul primo palo: Rossi respinge ma sulla rubattuta il più lesto è ancora il numero 7 amaranto.

La Rigamonti tenta una reazione d’orgoglio con i neo entrati Cassago e Folli, che provano a scardinare il muro difensivo eretto dai ragazzi di Romanini, ma Roveglia conferma la propria ottima prestazione neutralizzando le conclusioni dei due attaccanti avvversari.

Nel finale il Franciacorta chiude i conti definitivamente grazie al centrocampista Ferraresi, pronto a colpire dopo un lancio dalle retrovie e pronto ad approfittare di un errore in uscita di Rossi. Il tocco a porta vuota vale il 3-0, mentre il triplice fischio di chiusura risuona come la consacrazione di un cammino vincente.

..

«Sono orgoglioso di quello che hanno fatto i miei ragazzi per raggiungere questo obiettivo, per noi e per la società importante – racconta con soddisfazione il tecnico amaranto Marco Romanini -. Auguro ai ragazzi che questo sia solamente uno dei primi trofei che vinceranno nella loro carriera di calciatori» conclude l’ex centravanti, figlio d’arte.

Al contrario c’è tanto rammarico in casa Mario Rigamonti. «Venivamo da un’ottima semifinale, ma in quest’ultima partita ci è mancata la cattiveria per competere contro il Franciacorta – analizza l’allenatore della Rigamonti, Federico Archetti -: questo non ha permesso di esprimerci al massimo delle nostre potenzialità. Loro hanno avuto più cattiveria. In questo modo hanno preso il largo, nonostante abbiamo anche provato a rimettere in piedi la partita. È stata una sfida particolare anche perché dall’altra parte c’era mio figlio, e in questi due giorni antecedenti alla gara, in casa non si faceva parlare di altro. Alla fine ha vinto lui come mi aveva pronosticato e come era già successo durante la prima giornata di questo campionato».

A.Ton.

Fonte: Brescia Oggi

Data di pubblicazione: Domenica 27 Giugno 2021

 

Posted in News

Articoli correlati

Scroll Up